Manta II

Cari Pirati,
ho guardato con interesse il vostro sito e ho pensato di dare il mio contributo. Conosco un origami che non ho mai visto in giro, in realtà non mi ricordo neanche come o da chi lo abbia imparato. Sta di fatto che ha una linea pulita ed un volo eccezionale.”


Così, nel marzo 2006, esordiva il nostro amico Stefano Benvenuti, di Roma, nella simpatica email con la quale ci proponeva questo modello.
Lo abbiamo provato e... bisogna dire che Stefano ha proprio ragione: si tratta di un ottimo veleggiatore, dal volo lineare, costante e rettilineo; la sua tangenza negativa è molto ridotta, quasi orizzontale;

La sua stabilità è dovuta alla particolare forma, un'Ala di Rogallo in miniatura. In effetti il comportamento in volo è abbastanza simile a quello di un deltaplano. Le due “pinne” laterali agiscono a tutti gli effetti come piani di profondità.

Una curiosità riguardo al nome: Stefano suggeriva “Manta” ispirandosi allo stile di nuotata dell'omonimo animale marino. Purtroppo, però, un modello omonimo era già presente sul nostro sito, per cui abbiamo deciso di assegnare ad entrambi un numero progressivo.

Ed ora... forza, procuratevi un normale foglio da fotocopie (A4, 80 g/m^2) e mettetevi al lavoro!


Piani di costruzione (online)

Piani di costruzione (PDF)

Ritorna